Il buffet della presentazione

Spero che chi è potuto intervenire alla presentazione del corso di cucina vegetariana e bioetica ne abbia tratto la stessa soddisfazione che ne ho tratto io.

Mentre parlavo vedevo attorno a me molte facce di persone che esprimevano assenso e che si ritrovavano nelle mie parole. È stato un bel momento di condivisione di pensieri.

Sicuramente è stato anche un bellissimo momento la degustazione dei piatti che avevamo preparato per voi con Donella: i vostri apprezzamenti sono stati molto gratificanti.

Colgo l’occasione per ringraziare Giuliana Cominetti, Assessore alle Pari Opportunità del Comune di Lodi che ha sostenuto l’iniziativa, per averci fatto visita.

A questo punto credo che vorrete sapere cosa avete degustato durante il buffet, perciò posterò a seguito le ricette di:

HUMMUS

BRIOUATES

Crêpés BRETONI

FOCACCIA AI POMODORI SECCHI

FOCACCIA ALLE OLIVE PICCANTI E PEPERONCINO LOMBARDO

Provate, provate e poi fatemi sapere come vi sono venute e quanto vi sono piaciute

  • Share/Bookmark

Focaccia base

La focaccia si può preparare con la macchina per il pane.

La maggior parte delle macchine per il pane permette di ottenere un impasto lievitato, pronto per essere steso e cotto.

di solito nelle macchine per il pane tutti i liquidi si inseriscono nella vaschetta per primi

Io procedo così:

FOCACCIA BASE


INGREDIENTI

TECNICO DI CUCINA

150 gr di farina integrale BIO

Macchina per il pane

100 gr farina manitoba

teglia

300 gr di farina 0 o fine BIO

Piano per impastare

1 bustina di lievito liofilizzato o 25 gr di lievito di birra

1 cucchiaino da tè di zucchero di canna BIO o SOLIDAL

1 cucchiaino da tè di malto

4 cucchiai di olio EVO

320 gr di acqua

5 gr di sale

1 bicchiere (scarso) di olio EVO per ungere

Inserire i liquidi, l’olio, lo zucchero, il malto, aggiungere le farine e sopra il lievito. Accendere la macchina del pane e far formare la palla di impasto.

A questo punto aggiungere il sale. Far continuare l’impasto fino a lievitazione completa.

La pasta si può dire lievitata quando premendo con un dito si forma un buco che non tende a richiudersi, se toccandola la pasta si sgonfia ha superato il giusto livello di lievitazione, va immediatamente rimpastata e rimessa in lievitazione aggiungendo 1 cucchiaio di farina.

A lievitazione terminata stendere accuratamente la pasta sopra una teglia rivestita di carta forno, coprirla con un telo da cucina pulito e lasciarla gonfiare per altri 30/45 minuti a seconda della temperatura ambientale (più fa caldo prima lievita).

Volendo, prima di infornare, decorare la superficie a piacere (olive, pomodorini tagliati a metà, origano. Rosmarino, trito di rosmarino e aglio, salvia, etc.)

Infornare per 30 minuti a 180° (regolarsi ±5 minuti a seconda del forno).

Provare la cottura infilando uno stecchino nella focaccia, deve uscire perfettamente asciutto.

Tolta dal forno la focaccia bollente versare a filo, sulla superficie, il bicchiere di olio e far assorbire.

  • Share/Bookmark

Focaccia ai pomodori secchi

Partendo dall’impasto base si possono ottenere focacce arricchite a cui basta aggiungere poco per farne un piatto unico.

È importante nel caso di aggiunta di alimenti umidi utilizzare almeno 20 gr di acqua in meno, poiché l’umidità necessaria la fornirà l’alimento.


INGREDIENTI

TECNICO DI CUCINA

150 gr di farina integrale BIO

Macchina per il pane

100 gr farina manitoba

teglia

300 gr di farina 0 o fine BIO

Piano per impastare

1 bustina di lievito liofilizzato o 25 gr di lievito di birra

1 cucchiaino da tè di zucchero di canna BIO o SOLIDAL

1 cucchiaino da tè di malto

4 cucchiai di olio EVO

320 gr di acqua

70 gr di pomodori secchi BIO

Origano a piacere BIO

3 gr di sale

1 bicchiere di olio EVO per ungere

Far ammollare i pomodori per ammorbidirli e togliere l’eccesso di sale.

Preparare l’impasto base della focaccia, come indicato nella relativa ricetta.

Quando si è formata una bella palla e farine e lievito si sono ben amalgamati aggiungere il sale e i pomodori ammollati e tagliati a strisce di 1 cm e l’origano.

Far proseguire gli impasti e le lievitazioni come da ricetta base.

  • Share/Bookmark

Bad Behavior has blocked 639 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail