4 aprile: Cena di fine Corso aperta a tutti

Finalmente, tutti insieme, per mettere alla prova le abilità acquisite, preparare le ricette preferite e dimostrare come non è necessario sfruttare gli animali e il territorio per preparare una cena sopraffina con prodotti i di altissima qualità presenti nella nostra provincia.

  • Share/Bookmark

Fritto di tofu speciale

 


INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Tufu solido in panetti

0,400

WOK

Farina di ceci

0,200

Schiumarola di rete fine

Olio di arachidi

0,500

Coltelli verdura

Acqua

0,250

 

Salsa di soia bio

q.b.

 

Cumino in polvere

Un pizzico

 

Pepe in polvere

Un pizzico

 

Zenzero in polvere

Un pizzico

 

Sale

q.b.

 

 

Sciacquare il tofu e tagliarlo a tocchetti di circa 2 cm di lato

Metterlo a marinare in un piatto, in unico strato, con salsa di soia bio

Preparare la pastella con la farina di ceci, le spezie, il sale, mescolandola bene con il frullatore ad immersione e farla riposare almeno 30

Versare l’olio di arachidi nel WOK (che, con la sua forma concava permette di figgere utilizzando meno olio)

Immergere uno stuzzicadenti per verificare la temperatura (quando fa le bollicine l’olio è pronto)

Passare i pezzetti di tufo, scolati, nella pastella e friggerli fino a che saranno dorati. Pulite molto bene l’olio tra un’immersione e l’altra.

Servirli con foglie di insalata croccante condita con olio, limone e poca senape. Oppure con un frullato di pomodoro (passata bio, limone, sale e pepe)

Se vi avanza della pastella tagliate degli anelli di cipolla (in quantità adeguato all’avanzo), passateli nella pastella e friggeteli nell’olio fino a doratura, saranno un accompagnamento perfetto al tofu.

 

La farina di ceci è un prodotto che andrebbe rivalutato nella nostra cucina: oltre ad essere ottima per preparare pastelle per le verdure, ci si possono preparare le panelle, o il pane indiano e la mitica farinata (o cecina)

  • Share/Bookmark

Carciofi trifolati ai pomodori secchi


INGREDIENTI

QUANTITÀ in kg

TECNICO DI CUCINA

Carciofi

4

Coltelli verdura

Aglio

2 spicchi

WOK

Pomodori SECCHI

0,050

Prezzemolo

0,100

Sale e pepe

1 pizzico

Olio EVO

0,070

Vino bianco

0,050

Brodo vegetale

0,200

Preparare un brodo vegetale

Risciacquare i pomodori secchi per eliminare il sale e tagliare a striscioline.

Preparate un contenitore contenente dell’acqua acidulata con succo di limone dove porre i pezzi di carciofo affinché non anneriscano.

Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure, le sommità appuntite e parte del gambo, divideteli a metà ed eliminate la barba interna.

Tagliare il gambo, pulirlo con un pelapatate e farlo a tocchetti.

Versare l’olio nel Wok e farvi rosolare gli spicchi di aglio senza farli dorare.

Aggiungete dapprima i gambi e dopo pochi minuti di rosolatura (sempre mescolando), aggiungere il resto dei carciofi tagliati a spicchi e i pomodorini e sfumare con il vino bianco, far evaporare.

Portare a cottura bagnando con il brodo vegetale.

I carciofi dovranno risultare teneri, ma non disfatti, e dovrà rimanere un leggero sugo.

Servire con riso rosso preparato con il rice-coocker (vedi) e condito con un filo di olio EVO ben caratterizzato (toscano) e riso nero aromatizzato con zeste di limone e olio EVO.

  • Share/Bookmark

Bad Behavior has blocked 126 access attempts in the last 7 days.

Chiudi
Invia e-mail