Cos'è questo? Da questa pagina puoi usare i link ai Web Sociali per salvare omaggio a Alda Merini, poetessa che mi ha toccato il cuore in un servizio di social bookmarking, o usare il form per inviare via E-mail un link del post a chi preferisci.

Web Sociali

Invia e-mail

E-Mail
novembre 02, 2009

omaggio a Alda Merini, poetessa che mi ha toccato il cuore

Scritto in: Donne, note a margine

(Sono una piccola ape furibonda.)

Mi piace cambiare di colore.
Mi piace cambiare di misura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spazio

Spazio spazio io voglio, tanto spazio
per dolcissima muovermi ferita;
voglio spazio per cantare crescere
errare e saltare il fosso
della divina sapienza.
Spazio datemi spazio
ch’io lanci un urlo inumano,
quell’urlo di silenzio negli anni
che ho toccato con mano.

 

 

A tutte le donne

Fragile, opulenta donna, matrice del paradiso

sei un granello di colpa

anche agli occhi di Dio

malgrado le tue sante guerre

per l’emancipazione.

Spaccarono la tua bellezza

e rimane uno scheletro d’amore

che perĂ² grida ancora vendetta

e soltanto tu riesci

ancora a piangere,

poi ti volgi e vedi ancora i tuoi figli,

poi ti volti e non sai ancora dire

e taci meravigliata

e allora diventi grande come la terra

e innalzi il tuo canto d’amore.

 

 

 

 

 

  • Share/Bookmark

Ritorna a: omaggio a Alda Merini, poetessa che mi ha toccato il cuore